L’uovo a la coque. Un dolce per Pasqua

L’uovo a la coque. Un dolce per Pasqua

Ho ideato questo dolce per la Pasqua del 2004 e da allora l’ho preparato tutti gli anni per i miei ospiti – e non solo nei giorni di festa -, tanto che nel tempo è diventato (lo dicono gli altri!) uno dei miei piatti firma.
Mi fa piacere ricordare, tra le altre cose, che questo piatto è entrato nel menu di selezione internazionale del ristorante In Situ del SFMOMA San Francisco Museum of Modern Art.
Per il secondo anno consecutivo non posso cucinarlo per voi e allora… ho pensato di regalarvene la ricetta!
Questo è il mio modo di starvi vicino, di sentirvi vicini, di sperare insieme a voi in un tempo nuovo.

 

Uovo a la coque
Biancomangiare di ricotta con succo di pesca gialla e mandorla
Per 8 persone

Biancomangiare di ricotta
300 gr di ricotta
350 gr di latte
20 gr di amido di grano
50 gr di zucchero
portare in ebollizione il latte con lo zucchero e amido, girare continuamente con la frusta, appena addensa aggiungere la ricotta, frullare bene e stampare all’interno del guscio dell’uovo precedentemente svuotato, lavato bene e sterilizzato.
Inserire all’interno una sfera di polpa di pesca gialla e coprire con altro biancomangiare.
Lasciare riposare in frigo qualche ora.
Accompagnare con la mandorla sabbiata.

Sfera di polpa di pesca gialla
2 pesche gialle
zucchero q.b.
Lavare bene le pesche, cuocere a vapore a 85° per 30 minuti, pelare e frullare bene con un po di zucchero, stampare a forma semi sferica, abbattere, saldare le due semi sfere.

Mandorla sabbiata
100 gr di mandorle
70 gr di zucchero
1 pizzico di sale
1 pizzico di vaniglia tahiti
tostare le mandorle a 140° per 10 minuti, mettere in un pentolino con il resto degli ingredienti, cuocere e girare continuamente con la paletta, sabbiare bene e raffreddare.
Pestare bene in modo da ottenere una granella.

 

Read more
IN ASSENZA, CON ACCURSIO. Il 10 ottobre con Corrado Assenza
In brigata, con altri, era già successo. Da soli, in ...
Per ferragosto, un piatto pieno di luce e calore
Il piatto simbolo, per me, di questo ferragosto? Ravioli di ...
Lo scampo senza scampo!
Lo scampo, bisogna dirlo, dà il meglio di sé quando… ...

Leave a Reply