La dolcezza del sottobosco in un guscio di frolla

La dolcezza del sottobosco in un guscio di frolla

Quando penso all’autunno i miei occhi si riempiono con i colori caldi delle foglie e la mia mente va subito alla meraviglia del foliage che colora i boschi di giallo e d’arancio.

Così mi sono lasciato ispirare dalle passeggiate nel bosco di Milo e ho voluto portare un po’ di quell’atmosfera incantata nel mio ristorante. Mi sono messo a sperimentare tra gusti e consistenze, tra sapori e profumi, alla ricerca di qualcosa con cui condividere con voi la dolcezza del sottobosco.

Sono partito dal desiderio di creare un nido, un guscio di frolla sottile e dorata, da rompere ad ogni cucchiaiata, che con la sua croccantezza ricordi il fruscio delle foglie che scricchiolano sotto i piedi mentre si passeggia nel bosco. Le ho dato la forma di una tartelletta, pronta ad accogliere la sensazione fresca e avvolgente data dal mio parfait cremoso al caffè, perfetto per raccontare l’autunno. A dare un tocco di naturale dolcezza sono i loti, tesori di stagione che amplificano l’impressione d’umidità e di sottobosco del mio dessert. A chiudere il mio “scrigno” di profumi del bosco è una mousse di castagne, vere regine dei boschi sull’Etna. Una montagna cremosa, guarnita con scagliette di cioccolato e impreziosita da una polvere di funghi porcini, in cui è dolce affondare il cucchiaino.

Read more
Un’isola corallina che sorge dalle acque
Sin da bambino l’arrivo della bella stagione risveglia in me ...
Come onde gustose che s’infrangono sulla riva
Mi ricordano piccole onde, colte nel momento in cui si ...
A Pasqua il mio agnello “aggrassato”
A Pasqua il mio agnello “aggrassato” Quando penso ai piatti ...

Leave a Reply